Mio figlio più calmo con i sassi

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=vwuyvqJcfL8&w=560&h=315]

Uno dei giochi all’aperto preferiti di mio figlio Tommaso è quello di raccogliere i sassi del giardino a casa dei nonni. A quale bimbo non piace, del resto?
L’utilità di questa attività, in apparenza così semplice, è da non sottovalutare: ha il grosso vantaggio, infatti, di essere facilmente accessibile ed al contempo si rivela uno strumento prezioso per stimolare sensi e manualità.
Inoltre, si tratta di un’occupazione che può essere utilizzata per rilassare un bambino agitato ed irrequieto perché favorisce la concentrazione.
Quante volte non sappiamo come gestire nostro figlio quando si sente arrabbiato ed inizia a fare mille “capricci”, che non sono altro che un modo per sfogarsi e per attirare la nostra attenzione?
Proporgli un’alternativa ludica all’aperto e coinvolgerlo in questa attività mettendoci assieme a lui alla ricerca dei sassolini più belli, più grandi o dalle forme più strane -e che potrete, perché no, anche dipingere insieme, creando così una variante alla classica ricerca per la propria collezione personale- può essere un valido aiuto per distoglierlo dalla situazione negativa che ha instillato in lui nervosismo.
Il segreto sta nell’adattare al proprio figlio la tecnica che in PNL viene chiamata della “distrazione” e che viene solitamente utilizzata negli adulti per attenuare gli stati d’ansia e gli attacchi di panico.
Come? Innanzitutto è necessario che la calma venga mantenuta da noi genitori per primi, altrimenti rischiamo di amplificare l’agitazione di nostro figlio.
Il passo successivo sarà quello di ignorare i suoi atteggiamenti poco utili e di guidarlo verso un’attività del tutto diversa che impegni la sua mente, al fine di depotenziare i pensieri che lo hanno reso irrequieto.
Ed ecco venire in nostro aiuto tutti quei graziosi sassolini che possiamo trovare nell’aiula del giardino di casa o nel parco vicino.
E, per chi vive in appartamento come me, suggerisco di conservare in barattolini di vetro trasparenti, che trovo graziosissimi anche da tenere in bella vista nella vetrinetta di casa, conchiglie e sassolini raccolti al mare, facilmente reperibili in caso di bisogno!
Pazienza se poi nostro figlio rientra in casa con le manine tutte sporche o, alla peggio, inizia a lanciare sassolini ovunque per casa: esistono il bagnetto e l’aspirapolvere, giusto?!
E tu, come aiuti tuo figlio a calmarsi?
La prossima volta che vedrai tuo figlio nervoso, prova ad utilizzare il metodo dei sassi per ristabilire la calma e fammi sapere nei commenti se lo hai trovato utile, oppure scrivimi quali altre varianti sul tema hai scovato ed hanno funzionato per te.

IMG_0985

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *